Unione europea: sostegno agli sfollati siriani in Turchia. Fondi comunitari per “i rifugiati e le comunità ospitanti”

(Bruxelles) L’Unione europea ha mobilitato completamente il bilancio operativo di 6 miliardi di euro dello strumento per i rifugiati in Turchia, “in linea con il suo impegno per l’attuazione della dichiarazione Ue-Turchia”. Le erogazioni totali dovrebbero raggiungere i 3 miliardi di euro entro la fine del 2019, con un ulteriore aumento a 4 miliardi di euro previsto entro la fine del 2020. “Grazie a questo sostegno, 95 progetti – chiarisce la Commissione Ue – sono attualmente in corso in tutta la Turchia a beneficio di oltre 1,7 milioni di rifugiati, tra cui 500mila bambini. Altri 25 contratti aggiuntivi dovrebbero essere firmati nei prossimi mesi”. Oliver Várhelyi, commissario per il vicinato e l’allargamento, commenta da Bruxelles: “La piena mobilitazione dei 6 miliardi di euro dello strumento per i rifugiati in Turchia conferma l’impegno dell’Unione europea a mantenere le sue promesse. Continueremo il nostro sostegno ai rifugiati e alle comunità ospitanti in Turchia in vari settori che sono di fondamentale importanza per la loro qualità di vita, il futuro dei loro figli e la loro integrazione in generale”. Janez Lenarčič, commissario europeo per la gestione delle crisi, aggiunge: “Il sostegno ai rifugiati in Turchia è una priorità per l’Ue. Grazie al sostegno dell’Unione, oltre 1,7 milioni di rifugiati vulnerabili coprono le loro esigenze di base, come l’affitto e le medicine, e più della metà sono ragazzi che vanno a scuola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo