Pellegrinaggi: Unitalsi, in oltre 2mila attesi al santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa consacrato 25 anni fa da san Giovanni Paolo II

Sono oltre 2mila i fedeli attesi al santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa in occasione del 32° pellegrinaggio interregionale promosso dall’Unitalsi per le giornate dell’8, 9 e 10 novembre. L’appuntamento quest’anno coincide con il XXV anniversario dalla dedicazione del santuario consacrato da san Giovanni Paolo II, che durante l’omelia pronunciata nella celebrazione indicò la vocazione universale del santuario di Siracusa.
Fitto il programma messo a punto dal santuario e dalla sezione Sicilia Orientale dell’Unitalsi che coinvolgerà soci e volontari provenienti dalle sottosezioni della Regione e, quest’anno, anche dalla sezione Molisana.
Al pellegrinaggio parteciperanno il presidente nazionale Antonio Diella, il vicepresidente Rocco Palese e i consiglieri nazionali che saranno accolti da Nunzio Faranda, presidente della sezione Siciliana Orientale, e da don Enzo Murgano, assistente regionale.
“Siamo onorati che il santuario in questa importante ricorrenza abbia voluto coinvolgere nell’organizzazione l’Unitalsi, accogliendo il nostro pellegrinaggio tra le celebrazioni in programma”, ha sottolineato Nunzio Faranda presidente della Sicilia Orientale. “Tutta la famiglia dell’Unitalsi – ha aggiunto – sarà accolta dalla tenerezza e dalla bellezza della Madre della Madonna delle Lacrime che illuminerà il nostro cammino verso la sofferenza delle persone, sono loro la vita e il futuro dell’Unitalsi”.
Tra i diversi momenti previsti, anche la vista teatralizzata alle catacombe di San Giovanni, la processione aux flambeaux lungo i viali del santuario e uno spettacolo piromusicale. Domenica 10, alle 9, la processione con la copia della Madonna delle Lacrime e del Reliquiario delle Lacrime a cui seguirà la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo. A tutti i presenti alla celebrazione sarà distribuito il cotone benedetto. Nel pomeriggio processione e benedizione eucaristica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy