Terra Santa: il 9 novembre a Milano un convegno sui legami tra Gerusalemme e Milano

I legami tra Milano e Gerusalemme sono antichi come il cristianesimo nelle terre ambrosiane. Ma lungo i secoli questi legami si sono rafforzati dando vita anche a originali sviluppi. Si parlerà di questo al convegno organizzato dalla Fondazione Terra Santa e dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana, in collaborazione con lo Studio Biblico di Gerusalemme e il Commissariato di Terra Santa del Nord Italia, che si svolgerà a Milano sabato 9 novembre presso il Museo Diocesano “Carlo Maria Martini” (Sala dell’Arciconfraternita, Piazza Sant’Eustorgio 3). Diversi gli interventi in programma: l’arrivo dell’annuncio evangelico a Milano è al centro della lezione di Cesare Alzati, studioso di Storia del Cristianesimo e delle istituzioni cristiane, mentre Paola Francesca Moretti, latinista dell’Università Statale, illustrerà le figure dell’imperatore Costantino e di sua madre Elena, tra la città diventata capitale dell’Impero Romano d’Occidente e i Luoghi Santi. Al Santo Sepolcro al tempo dei crociati è dedicata la relazione di Renata Salvarani, docente di Storia del Cristianesimo e delle Chiese all’Università Europea di Roma. Altri interventi saranno a cura di esperti e studiosi come mons. Marco Navoni, viceprefetto della Biblioteca Ambrosiana ed esperto della Storia e della Liturgia della diocesi, Giuseppe Ligato medievista, Guido Gentile, Marco Flamine e Paolo Pieraccini. Ad aprire i lavori sarà don Massimo Pavanello, responsabile del Servizio per la Pastorale del Turismo e dei Pellegrinaggi dell’Arcidiocesi, mentre le conclusioni sono affidate a fra Francesco Ielpo, commissario di Terra Santa per il Nord Italia. Il Convegno inaugura una serie iniziative che celebrano i cento anni della rivista Terrasanta. La rivista, pubblicata ogni due mesi, è stata fondata dai francescani della Custodia di Terra Santa a Gerusalemme nel 1921 e dal 2006 è edita a Milano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy