This content is available in English

Papa Francesco: messa in suffragio di cardinali e vescovi, “chinarsi sui bisognosi è fare anticamera per il paradiso”. “Non è buonismo”

(Foto Vatican Media/SIR)

“La pietà verso gli altri spalanca le porte dell’eternità”. Ne è convinto il Papa, che nell’omelia della messa celebrata in suffragio dei cardinali e dei vescovi defunti nel corso dell’anno, nella basilica di San Pietro, ha affermato che “chinarsi sui bisognosi per servirli è fare anticamera per il paradiso”. Se infatti, come ricorda san Paolo, “la carità non avrà mai fine” – ha proseguito Francesco – “allora proprio essa è il ponte che collega la terra al Cielo”. “Possiamo dunque chiederci se stiamo avanzando su questo ponte”, l’invito del Papa: “Mi lascio commuovere dalla situazione di qualcuno che è nel bisogno? So piangere per chi soffre? Prego per quelli a cui nessuno pensa? Aiuto qualcuno che non ha da restituirmi?”. “Non è buonismo, non è carità spicciola; sono domande di vita, questioni di risurrezione”, ha puntualizzato il Santo Padre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy