Papa Francesco: domani presiede una messa solenne in rito zairese nella Basilica di San Pietro

foto SIR/Marco Calvarese

In occasione del 25º anniversario della nascita della Cappellania cattolica congolese di Roma, Papa Francesco presiederà domani una messa solenne in rito zairese nella Basilica di San Pietro. Approvato dalla Congregazione per il Culto divino il 30 aprile 1988, sotto il titolo di “Messale romano per le diocesi dello Zaire” (ex nome della Repubblica democratica del Congo), il rito zairese o congolese è un adattamento del rito romano ordinario. Auspicato dai vescovi congolesi fin dal 1969, è il frutto di un lungo processo di inculturazione della liturgia, incoraggiato da Paolo VI e Giovanni-Paolo II. Concretamente, si legge in una nota della Sala Stampa vaticana, “si trattava di aprire la liturgia ai valori culturali del popolo zairese“. I testi e i riti tengono conto della tradizione stilistica orale africana. Si insiste sulla partecipazione attiva dell’assemblea, uomini e donne, partecipazione che si esprime anche con movimenti ritmici e levando le braccia al cielo. Durante il Gloria i ministri danzano intorno all’altare. Molto spazio viene dato ai canti, spesso accompagnati da tamburi e altri strumenti tradizionali. I lettori vengono benedetti e inviati dal celebrante prima di dirigersi verso l’ambone. La Comunità cattolica congolese, che ha sede nella chiesa della Natività, a piazza Pasquino, non lontano da piazza Navona, è stata fondata nel 1994 per volere del card. Frédéric Etsou, arcivescovo di Kinshasa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy