Carcere: Nisida (Na), il quadro della Madonna di Pompei tra i ragazzi detenuti

Il quadro della Madonna pellegrina di Pompei visiterà nel pomeriggio di oggi, sabato 30 novembre, i giovani detenuti del carcere minorile di Nisida (Napoli). Ad accompagnare l’immagine della Vergine del Rosario di Pompei, l’arcivescovo-prelato, mons. Tommaso Caputo, il vescovo di Pozzuoli, mons. Gennaro Pascarella, e il complesso bandistico “Bartolo Longo – Città di Pompei”. I giovani strumentisti, diretti dal maestro Francesco Federico, suoneranno per i loro coetanei detenuti, per le loro famiglie e per i loro educatori. La banda musicale, fondata nel 1894 dal beato Bartolo Longo, che credeva nel valore educativo e pedagogico della musica, è composta da ragazze e ragazzi ospiti dei centri educativi pompeiani. L’incontro (con inizio alle 15) tra giovani provenienti da contesti difficili, seppur con vissuti e storie diverse, sarà occasione per approfondire, insieme, la figura di Longo, tra i più convinti assertori della funzione rieducativa della pena e dell’urgenza di prendersi cura dei figli dei detenuti contro l’opinione comune che voleva il figlio di un carcerato destinato a seguire la cattiva strada paterna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy