Diocesi: Carpi, itinerario in sei tappe per ricordare il beato Odoardo Focherini nel 75° del martirio

Si terrà domenica 1° dicembre – e in replica il 15 dicembre – l’iniziativa “Nei luoghi di Odoardo Focherini”, che farà da introduzione al programma degli eventi organizzati dalla diocesi di Carpi per ricordare il beato carpigiano nel 75° anniversario del martirio. A partire dalle 15, dal municipio di Carpi prenderà il via una passeggiata nel centro storico di Carpi guidato dagli studenti della classe 2P del liceo “M. Fanti”. Con la supervisione dell’insegnante e studiosa Maria Peri, l’itinerario è stato ideato dagli alunni attraverso sei tappe, scelte fra i luoghi più importanti della biografia di Focherini. Si stazionerà in corso Alberto Pio, davanti alla casa di famiglia, dove il beato – ricordato da una lapide – è cresciuto; in via Rovighi, nei pressi dell’abitazione dove risiedette con la moglie Maria e i primi figli dal 1930 al 1940; in via Trento Trieste, davanti all’ospedale dell’epoca (attuale struttura Tenente Marchi), dove fu arrestato l’11 marzo 1944; all’ingresso del Museo monumento al deportato, con accesso alla sala dove è riportata una sua frase; sul sagrato del Duomo, da cui si può vedere la stazione, immagine dell’esperienza della deportazione; infine, all’interno della cattedrale, davanti al reliquiario che custodisce la fede nuziale del beato. I testi che illustreranno le varie tappe sono stati preparati dagli studenti e saranno accompagnati dalla selezione di alcune foto e dalla lettura di scritti e di documenti. La partecipazione è libera e gratuita. Le celebrazioni per l’anniversario focheriniano si apriranno ufficialmente venerdì 13 dicembre, alle 21, all’auditorium San Rocco di Carpi, con il concerto-spettacolo “Missa Gaia, a mass celebration for mother earth” del compositore americano Paul Winter, diretto da Alessandro Pivetti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy