Parlamento Ue: polacco Wiewiórowski candidato per diventare il prossimo Garante europeo della protezione dei dati

(Strasburgo) Il polacco Wojciech Wiewiórowski è il candidato scelto dalla commissione per le libertà civili (Libe) per diventare il prossimo Garante europeo della protezione dei dati, cioè l’autorità indipendente dell’Ue che supervisiona il modo in cui le istituzioni e gli organi dell’Ue trattano i dati personali, per garantire la conformità alle norme sulla privacy, ed è il riferimento per le autorità nazionali. Il voto del candidato è avvenuto al termine di una audizione pubblica in cui sono stati ascoltati assieme a Wiewiórowski anche il francese Yann Padova e l’ungherese Endre Szabó. Wojciech Wiewiórowski dal 2014 a oggi ha ricoperto il ruolo di “garante aggiunto”. La nomina del Garante europeo è responsabilità congiunta di Parlamento europeo e Consiglio e ha una durata di cinque anni. L’iter prevede quindi che ora il presidente della commissione Libe comunichi l’esito del voto alla Conferenza dei presidenti. Anche il Comitato dei rappresentanti permanenti dei governi degli Stati membri presso l’Ue (Coreper) ha dato il via libera alla nomina di Wiewiórowski.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy