Diocesi: a Frosinone il Museo, la biblioteca e l’archivio fanno rete con il sistema culturale del territorio

“Cultura in movimento” è il titolo di un progetto che in provincia di Frosinone si propone di fare rete tra le istituzioni e i luoghi di interesse culturale del territorio e che, grazie alla vittoria di un bando della Regione Lazio, ne permetterà una gestione integrata e così più efficiente ed efficace. Anche i beni culturali della diocesi – Museo diocesano di Ferentino, Biblioteca diocesana del Seminario vescovile di Ferentino e Archivio storico della diocesi – sono coinvolti nel programma, che vede come capofila il Comune di Frosinone. Spiega al Sir Paola Apreda, direttrice del Museo diocesano di Ferentino: “Una proposta culturale di dimensioni locali che oggi non dialogasse con altre istituzioni e realtà territoriali sarebbe poco efficace poiché isolata rispetto a un’utenza diversificata e dinamica, che richiede una fruizione articolata e più partecipata. Obiettivo del progetto è perciò lavorare insieme in una rete con finalità condivise, condividendo la visione e le attuali strategie regionali che favoriscono i sistemi culturali”. Operativo da febbraio 2020, il sistema integrato comprenderà: attività formative per scuole e adulti, con laboratori e seminari; eventi e itinerari turistico-culturali; una carta dei servizi e una card unica di accesso ai tutti i servizi della rete. “Condividere buone pratiche di gestione e offerta può migliorare i nostri livelli qualitativi e dare maggiore visibilità alle diverse identità della nostra provincia”, conclude Apreda.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia