This content is available in English

Papa in Thailandia: incontro leader religiosi, “omogeneizzazione” dei giovani è “distruzione culturale”. Curare gli anziani

(Foto Vatican Media/SIR)

“Voi apprezzate e avete cura dei vostri anziani, li rispettate e date loro un posto preferenziale, perché vi assicurino le radici necessarie e così il vostro popolo non si corrompa seguendo certi slogan, che finiscono per svuotare e ipotecare l’anima delle nuove generazioni”. Così il Papa ha descritto una delle peculiarità del popolo tailandese, incontrando a Bangkok i leader religiosi del Paese. “Con la tendenza crescente a screditare i valori e le culture locali, per imposizione di un modello unico, assistiamo a una tendenza ad ‘omogeneizzare’ i giovani, a dissolvere le differenze proprie del loro luogo di origine, a trasformarli in soggetti manipolabili fatti in serie”, il grido d’allarme di Francesco: “Così si produce una distruzione culturale, che è tanto grave quanto l’estinzione delle specie animali e vegetali”. “Continuate a far scoprire ai più giovani il bagaglio culturale della società in cui vivono”, la consegna del Papa, secondo il quale “aiutare i giovani a scoprire la ricchezza viva del passato, a incontrarsi con le proprie radici facendo memoria è un vero atto di amore verso di loro, in vista della loro crescita e delle decisioni che dovranno prendere”. Di qui l’importanza del ruolo delle istituzioni educative, come l’università: “La ricerca, la conoscenza aiutano ad aprire nuove strade per ridurre la disuguaglianza tra le persone, rafforzare la giustizia sociale, difendere la dignità umana, cercare le forme di risoluzione pacifica dei conflitti e preservare le risorse che danno vita alla nostra terra”, ha detto il Santo Padre ringraziando gli educatori e gli accademici tailandesi, “che lavorano per assicurare alle generazioni presenti e future le capacità e, soprattutto, la sapienza di radice ancestrale, che permetterà loro di partecipare alla promozione del bene comune della società”, per la “costruzione di una cultura basata sui valori condivisi, che conducano all’unità, al mutuo rispetto e alla convivenza armoniosa”. Dopo la foto di gruppo con i leader religiosi, il Papa lascia l’Auditorium e si trasferisce in auto alla cattedrale dell’Assunzione di Bangkok per la messa con i giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia