Carlo Maria Martini: Varese, convegno della omonima Fondazione su “Accoglienza, fragilità, giustizia: farsi prossimo nella città”

“Martini conosceva bene il rischio della parola carità”. “Non pochi – scriveva il cardinale arcivescovo di Milano – pensano subito a qualche atto di umana compassione, o a tirar fuori qualcosa dal portafoglio, o gesti e attitudini poco efficaci a cambiare davvero la storia”. E “proprio per questo fece attenzione ad andare oltre gli aspetti assistenziali, indicando le ricadute sociali e proponendo azioni concrete che potessero dare alla carità tutto il suo spessore”. Lo scrive la Fondazione Carlo Maria Martini di Milano proponendo un appuntamento dal titolo “Accoglienza, fragilità, giustizia: farsi prossimo nella città. Il magistero di Carlo Maria Martini”. L’iniziativa si terrà giovedì 28 novembre alle ore 17.30 nella sala convegni della Camera di Commercio di Varese (piazza Montegrappa 5) ed è promossa in collaborazione con il decanato di Varese, con il patrocinio di Comune e Provincia di Varese, Fondazione Ubi Banca per Varese e Regione Lombardia. L’incontro “si propone di affrontare i temi cruciali dell’accoglienza e della solidarietà a partire dal pensiero e dall’azione pastorale di Carlo Maria Martini negli anni del suo episcopato” ambrosiano. Relatori al convegno di Varese saranno Giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte costituzionale, e padre Giacomo Costa, direttore di Aggiornamenti Sociali e vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini.
In apertura, saluti di mons. Giovanni Giudici (vescovo emerito di Pavia), mons. Peppino Maffi (già prevosto di Varese) e Giancarlo Comincioli (già responsabile Caritas del decanato di Varese). Introduzione di padre Carlo Casalone, presidente della Fondazione Carlo Maria Martini. A questi stessi argomenti sarà dedicato, inoltre, il sesto volume dell’opera omnia di Carlo Maria Martini avviata dalla Fondazione nel 2015 in collaborazione con l’editore Bompiani. Questa nuova raccolta di testi – di prossima pubblicazione – si propone, in particolare, di mettere in luce il processo che ha portato alla lettera pastorale Farsi Prossimo (nella foto la copertina originale), alla realizzazione dell’omonimo Convegno svoltosi ad Assago nel 1986 e agli sviluppi successivi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia