Giornalismo: Verna (Ordine dei giornalisti), “non abbiamo bisogno di tagli ma di una nuova legislazione”

foto SIR/Marco Calvarese

“Si sta cominciando a invertire una tendenza: non abbiamo bisogno di tagli ma di una nuova legislazione per il giornalismo”. Lo ha detto Carlo Verna, presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti, oggi, in apertura dell’assemblea nazionale elettiva della Federazione italiana settimanali cattolici, in programma a Roma fino al 23 novembre. “La partita tra la mediazione e la disintermediazione si gioca ogni giorno – ha aggiunto –. Il contenuto è più importante della sua viralità. Perché il rischio è che una menzogna ripetuta più volte diventi una realtà”. L’attenzione del presidente dell’Odg è rivolta alla “velocità” che “fa da detonatore”. “In questa situazione dobbiamo portare il giornalismo professionale”, ha aggiunto. Poi, l’attenzione al pluralismo non solo dell’informazione. “Tutte le piattaforme devono convivere in un ambito di pluralismo di piattaforme”. In merito alla crisi dell’editoria, l’attenzione alla carta stampata. “La parola pensata della carta stampata è qualcosa che dobbiamo preservare”. E, in merito alla riforma della professione e a nuovi criteri d’accesso, Verna ha evidenziato che “occorre trovare nuove forme di accesso alla professione attraverso la formazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo