This content is available in English

Conferenza sul futuro dell’Europa: risoluzione al Parlamento, “proposte legislative ed eventuale revisione dei Trattati per un vero cambiamento”

(Bruxelles) Nello svolgimento della Conferenza sul futuro dell’Europa due temi a carattere istituzionale appaiono urgenti, stando alla bozza di risoluzione promossa da Ppe, S&d, Renew Europe e Verdi: il sistema degli Spitzenkandidaten (“lead candidate” alla carica di presidente della Commissione europea) e le liste transnazionali per l’elezione dell’Eurocamera. Questo in previsione delle elezioni per l’Euroassemblea del 2024: per cui tali temi dovrebbero essere discussi nei primi sei mesi di svolgimento della Conferenza che invece potrebbe durare almeno due anni. La risoluzione, che dovrebbe essere votata nel corso della plenaria a Strasburgo nel mese di dicembre, impegna il Parlamento europeo a mettere a disposizione i propri edifici e uffici come sede della Conferenza. “La credibilità della Conferenza e la sua legittimità politica” deriveranno “dalla sua capacità di andare oltre un semplice esercizio di ascolto o di dialogo e di avviare un vero cambiamento” nell’Unione europea. Per questo il documento non esclude che dalla stessa Conferenza emergano “proposte legislative” e persino una possibile revisione dei Trattati Ue.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy