Conferenza nazionale RnS: don Pietrogrande (consigliere spirituale), “sacerdoti accompagnino gruppi e comunità per vivere l’ecclesialità”

“Il nostro mandato pastorale è servire per evangelizzare”: questo il filo conduttore di due sessioni di simposi su impegno e missione a cui i 4mila animatori di Rinnovamento nello Spirito hanno partecipato nel pomeriggio di oggi, all’interno della loro 43ª Conferenza nazionale. Con l’aiuto di alcuni responsabili dell’associazione, sono state affrontate le sfide per le aree pastorali carismatica, formativa e missionaria e i servizi di responsabilità all’interno del Rinnovamento, tra organizzazione, diffusione, coordinamento e ruolo dei sacerdoti. Il consigliere spirituale nazionale don Guido Pietrogrande ha insistito sull’impostazione comunitaria dell’evangelizzazione, all’interno della quale “valorizzare la presenza del sacerdote a partire dal rinnovamento del sacramento dell’Ordine e dalla promozione dell’esperienza dell’effusione dello Spirito e dei carismi”. Adeguatamente formato sull’esperienza del RnS, il clero è chiamato a collaborare “nella pratica sacramentale, nell’accompagnamento spirituale, nella catechesi, così da favorire l’ecclesialità del gruppo o comunità” ha aggiunto. La famiglia come “mistero d’amore e sacramento missionario”, i giovani “bisognosi di sentirsi addosso uno sguardo d’amore privilegiato, gli anziani e il loro “fondamentale apporto in termini di esperienza nel discernimento, di ascolto e accompagnamento, di preghiera e di spiritualità”, tutti protagonisti e destinatari dell’evangelizzazione, sono stati invece i focus di una seconda sessione simposiale in cui si è parlato anche di volontariato e seminario di vita nuova.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy