Vita consacrata: Pul, il 21 novembre la presentazione del nuovo documento sulla formazione della vita monastica

“L’arte della ricerca del volto di Dio”. È il nuovo documento sulla formazione della vita monastica che sarà presentato il 21 novembre a Roma, presso la Pontificia Università Lateranense, proprio nella Giornata Pro Orantibus, in cui la Chiesa in tutto il mondo celebra il dono della vita contemplativa. Trecento monache, da tutta Italia ma anche dall’estero (dall’Albania, dalla Romania e da Betlemme), sono attese al convegno per approfondire il tema della formazione intesa come “arte” della ricerca, tensione continua verso una crescita umana e spirituale. “L’arte della ricerca del volto di Dio” vuole essere uno strumento che aiuti la persona a vivere in armonia la relazione con Dio, con il prossimo e con il mondo. Si legge nel documento: “La formazione deve prevedere una sana ed equilibrata informazione che apra all’umanità intera, specialmente quella che sofffre. La contemplativa è chiamata ad abitare la storia coltivando lo sguardo interiore”. (“L’arte della ricerca del volto di Dio”, n. 42). Il convegno, organizzato dal Segretariato assistenza monache – informano gli organizzatori –  avrà inizio alle ore 9.30 e sarà strutturato attraverso relazioni, testimonianze, momenti di incontro. Si concluderà, alle ore 17, con la celebrazione eucaristica, presieduta dal card. Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica (Civcsva), nella basilica di S. Giovanni in Laterano. Interverranno, nel corso della giornata, il card. Braz De Aviz, mons José Rodríguez Carballo, segretario Civcsva, Vincenzo Buonomo, rettore della Pontificia Università Lateranense, suor Giuseppina Fragasso, vice presidente del Segretariato assistenza monache; padre Pierluigi Nava, sottosegretario Civcsva, suor Diana Papa, suor Giovanna Quadrelli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo