This content is available in English

Unione europea: bilancio 2020, investimenti per lavoro, clima, giovani, sicurezza. Oettinger, “risposte ai bisogni dei cittadini”

(Bruxelles) Le autorità di bilancio dell’Unione europea – ossia Parlamento e Consiglio –, supportate dalla Commissione, hanno concordato nella notte il bilancio comunitario per il 2020. Due le cifre di riferimento: 168,69 miliardi di euro in impegni (cioè le cifre che possono figurare nei contratti nel corso di un anno) e 153,57 miliardi di euro in crediti di pagamento (gli importi che possono essere effettivamente erogati in 12 mesi). L’accordo definito consentirà all’Ue di “concentrare le proprie risorse sulle priorità che contano per i cittadini”, puntualizza un comunicato della Commissione, “cambiamenti climatici, occupazione, giovani, sicurezza e solidarietà nell’Unione”. Günther H. Oettinger (nella foto), commissario europeo per il bilancio, ha dichiarato: “Il bilancio permetterà di indirizzare le risorse verso i bisogni dei cittadini, contribuendo a creare posti di lavoro, ad affrontare i cambiamenti climatici e a realizzare investimenti in tutta Europa. Investirà nei giovani e nel rendere l’Europa più sicura. Tutte queste priorità si riflettono anche nella proposta della Commissione per il bilancio dell’Ue a lungo termine oltre il 2020”. Dopo che il Consiglio avrà formalmente adottato il compromesso, il bilancio 2020 sarà votato dal Parlamento europeo durante la sessione della prossima settimana a Strasburgo. Il 93% circa del bilancio comprende investimenti nei Paesi Ue; il 7% della cifra riguarda invece le spese amministrative Ue.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy