Regno Unito: Longley critica il premier Johnson dal sito del settimanale cattolico “Tablet”

“Being up a creek without a paddle”. Andare contro corrente in un ruscello senza una pagaia. O essere in una difficile situazione. In queste condizioni si trova, secondo il commentatore Clifford Longley, il premier Boris Johnson, che ha sbagliato – a suo avviso – a indire le elezioni per il prossimo 12 dicembre. In un blog, sul sito del settimanale cattolico “Tablet”, Longley spiega che, questo inverno, gli elettori andranno alle urne con in mente le inondazioni che hanno colpito buona parte del Paese, e gli ospedali, in grave crisi per l’epidemia di influenza. E per questo incolperanno gli anni di mancati investimenti dei premier che hanno preceduto Johnson. Quest’ultimo, per risollevare le sue sorti, dovrebbe conquistare i voti delle “città rugby league”, la versione dello sport per le classi lavoratrici, nato in protesta contro il gioco dei più ricchi, tra i quali vi sarebbe il premier. Una scommessa “impossibile”, “se pensiamo che questi elettori morirebbero piuttosto che votare Tory”, dice ancora Longley.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy