Giornata mondiale infanzia: Fore (Unicef), “bambini sono minacciati oggi dal cambiamento climatico, dagli abusi online e dal cyberbullismo”

“Oltre alle sfide persistenti su salute, nutrizione e istruzione, i bambini oggi affrontano nuove minacce come il cambiamento climatico, gli abusi online e il cyberbullismo”. Lo afferma Henrietta Fore, direttore generale dell’Unicef, nell’imminenza della Giornata mondiale dell’infanzia che si celebra il 20 novembre. In questi giorni, in cui ricorre il 30° anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e a questo riguardo è stato pubblicato il rapporto “Ogni diritto per ogni bambino”. Il documento evidenzia come in questi tre decenni i tassi globali di mortalità dei bambini sotto i 5 anni sono diminuiti di circa il 60% e il numero di bambini in età scolastica che non vanno a scuola è diminuito dal 18 all’8%. Non solo: i principi guida della Convenzione hanno influenzato numerose costituzioni, leggi, politiche e pratiche a livello globale. Molti sono ancora i problemi, però, che attendono di essere risolti. A livello globale, infatti, più di un bambino su 4 vive in Paesi colpiti da conflitti o disastri naturali e il numero di gravi violazioni contro i bambini durante i conflitti è quasi triplicato. Sono quasi 20 milioni i bambini che sono a rischio di contrarre malattie prevenibili con i vaccini e si stima che per il 2040, in tutto il mondo, una persona su 4 sotto i 18 anni (circa 600 milioni), vivrà in aree soggette a stress idrico molto elevato. Il direttore Fore sottolinea come “negli ultimi 30 anni sono stati compiuti importanti progressi per i bambini, molti di più vivono più a lungo, meglio e più in salute; gli ostacoli, però, continuano ad esserci per i più poveri e vulnerabili. Solo con l’innovazione, nuove tecnologie, volontà politica e incremento delle risorse aiuteremo a tradurre la visione della Convenzione in una realtà per tutti i bambini, ovunque”. Diverse le iniziative che Unicef Italia, in collaborazione con partner istituzionali, ha in cantiere per mercoledì prossimo, a partire da #KidsTakeOver, in cui i bambini si sostituiranno ai grandi nelle loro funzioni e “Go Blue”, in cui le istituzioni locali si impegnano ad “illuminare” di blu un monumento simbolico della città a testimonianza dell’impegno per i diritti dei bambini. “Finora oltre 210 Comuni hanno aderito a questa iniziativa”, sottolinea il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy