This content is available in English

Caduta muro di Berlino: Sassoli (Parlamento Ue), “libertà e dignità riconquistate dopo anni di oppressione”

(Bruxelles) “Trent’anni fa la Germania e l’Europa vivevano una delle pagine più importanti e significative della loro storia recente. Dopo decenni di sofferenza la ferita lacerante della divisione della Germania e dell’Europa, trovava la sua ricomposizione attraverso la caduta del suo simbolo più evidente ed odioso. Finalmente il muro cadeva sotto la spinta di migliaia di donne e di uomini ansiosi di riconquistare la propria libertà e la propria dignità dopo anni di oppressione e di privazione dei propri diritti fondamentali”. David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, commemora la caduta del muro di Berlino in apertura della sessione plenaria dell’Europarlamento a Bruxelles. Accanto a Sassoli il presidente del Bundestag (parlamento) tedesco Wolfgang Schäuble che interviene dopo di lui. “Voglio ricordare che il successo di quella notte – dice Sassoli – fu il frutto della determinazione di milioni di cittadini europei dell’Est che pacificamente, senza alcuna violenza ma solo attraverso la forza delle proprie ragioni furono in grado di liberarsi del giogo cui per decenni erano stati sottoposti. È anche al coraggio di quei cittadini europei che oggi desidero rendere omaggio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo