Missione Speranza e Carità: Catania, al portavoce Riccardo Rossi il titolo di “Cavaliere dei diritti umani”

Il portavoce della Missione Speranza e Carità di Palermo, Riccardo Rossi, ha ricevuto ieri sera, a palazzo Biscari, a Catania, il titolo di “Cavaliere dei diritti umani”. Lo speciale riconoscimento è stato assegnato dalla Lega dei diritti dell’uomo – Comitato regionale siciliano, a dieci uomini appartenenti alle forze armate, alle forze dell’ordine e in generale a personalità dello Stato che si sono distinte per l’attività svolta nella salvaguardia della società civile. Il Premio riconosce anche il valore della funzione sociale dei giornalisti e l’Ordine dei giornalisti di Sicilia ha indicato in Riccardo Rossi una persona meritevole del titolo di Cavaliere dei diritti umani. “Da portavoce di un ministro a portavoce di chi non ha voce – è la motivazione del riconoscimento -. Riccardo Rossi, giornalista ‘in missione per conto di Cristo’, opera da addetto stampa al fianco di fratel Biagio Conte nella Missione Speranza e Carità di Palermo, che ospita oltre mille indigenti e ne dirige un periodico con cui diffonde buone notizie e speranza. Una scelta di vita, la sua, coraggiosa. Vive da precario, ultimo tra gli ultimi, in povertà ma con una grande ricchezza di valori che ne fanno un esempio luminoso. Utilizza il suo mestiere e la forza della parola per la realizzazione di gesti concreti nel segno del dialogo e della condivisione, battendosi per il rispetto dei diritti dei più deboli. Ha più volte seguito Biagio Conte per strada durante i suoi digiuni di protesta, diffondendo i suoi messaggi di pace”. A Rossi, i complimenti del presidente dell’Odg Sicilia, Giulio Francese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo