Commissione europea: Premio Comenius, bando per le scuole superiori che “aiutano i loro allievi a conoscere l’Ue”

(Bruxelles) È giunto il tempo della presentazione delle candidature per il “Premio Jan Amos Comenius per l’insegnamento di alta qualità sull’Unione europea”, un nuovo riconoscimento della Commissione europea pensato per le scuole secondarie che aiutano i loro allievi a conoscere l’Ue. Oltre a esserci in palio 28 premi da 8mila euro ciascuno, il riconoscimento “garantirà visibilità a livello Ue delle attività premiate e metterà in evidenza l’importanza dell’insegnamento e dell’apprendimento dell’Ue in giovane età”, spiega la nota che accompagna il bando. Il punto è che “la conoscenza dei giovani europei sull’Ue è scarsa e molti di loro non partecipano ai processi democratici che ne determinano il futuro”. Con questa iniziativa si intende “mostrare le buone pratiche che migliorano la conoscenza e la consapevolezza dei giovani nei confronti dell’Ue”, dato che “le scuole svolgono un ruolo cruciale in questo”. Possono fare domanda entro il prossimo 6 febbraio le scuole secondarie con sede nell’Ue, attraverso la piattaforma predisposta. Se entro la data in cui saranno nominati i vincitori, il Regno Unito si sarà ritirato dall’Ue senza un accordo che garantisca ai candidati britannici di continuare a essere ammissibili, le scuole secondarie britanniche perderanno i propri criteri di ammissibilità, precisa il bando.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy