Adozioni internazionali: Forum famiglie, “taglio di 2 milioni è un nuovo colpo alle famiglie”. Urgente “un rilancio”

“Apprendiamo che dal bilancio di previsione 2020-2022 dello Stato verranno decurtati circa 2 milioni di euro dal Fondo adozioni: un nuovo colpo alle famiglie, al mondo dell’adozione internazionale, già fortemente in crisi, e all’impegno profuso dal Forum delle associazioni familiari in questi anni per chiedere azioni che contrastino il continuo calo della natalità nel nostro Paese”. È quanto si legge in un comunicato diffuso questa mattina dal Forum che, ricorda, “ha cercato di stimolare il desiderio all’accoglienza adottiva attraverso il progetto #dònàti che ha permesso di incontrare migliaia di famiglie, disponibili ma spaventate di fronte alle oggettive difficoltà che l’iter adottivo presenta”. Le adozioni, prosegue la nota, “sono un bene per i bambini accolti, per le famiglie e per la collettività anche in un’ottica di rilancio della natalità. Un taglio di questa portata non può che peggiorare la situazione, ancora una volta limitando il desiderio di genitorialità di molte famiglie invece di supportarlo come sarebbe auspicabile”. Di qui piena condivisione alle affermazioni del nuovo coordinamento “Adozione 3.0”, che “raggruppa la totalità degli enti autorizzati all’adozione internazionale ad oggi operativi e che proprio in questi giorni ha presentato le sue proposte per ridare vita al settore e speranza alle famiglie italiane che sono una grande risorsa per i bambini che aspettano nel mondo una famiglia, nonostante il vertiginoso calo delle adozioni realizzate negli ultimi anni”. “Alle positive affermazioni della ministra Bonetti, da poco nominata presidente della Cai, sull’importanza dell’adozione per le famiglie e la necessità di rilancio – conclude il Forum -, purtroppo sembra esserci una risposta del Governo che va in direzione contraria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy