Enti locali: Decaro (Anci) e de Pascale (Upi) scrivono al premier Conte, “subito tavolo per città e territori” in vista della Legge di bilancio

Rilancio degli investimenti locali, messa in sicurezza del patrimonio pubblico, stesura dell’Agenda urbana e di un nuovo piano per le periferie, oltre che risorse certe per garantire ai cittadini i servizi essenziali e ristrutturazione del debito degli enti locali. Queste le priorità indicate dal presidente dell’Associazione nazionale Comuni d’Italia (Anci), Antonio Decaro, e dal presidente dell’Unione delle Province d’Italia (Upi), Michele de Pascale, in una lettera inviata al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, con la quale chiedono l’avvio di un confronto in vista della predisposizione della Legge di bilancio 2020.
La richiesta è quella di non limitarsi ad un solo un incontro ma l’apertura di un vero e proprio tavolo di confronto “per affrontare insieme questioni che se non risolte metteranno a rischio l’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini” e condividere le possibili soluzioni, prima che la Legge di bilancio sia approvata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy