Sinodo per l’Amazzonia: Roma, stasera i giovani protagonisti della veglia nella chiesa di Santa Maria in Traspontina

Altruisti e impegnati. Sono i giovani che stasera, dalle ore 19.30, animeranno la veglia di preghiera in preparazione al Sinodo per l’Amazzonia, che si terrà nella chiesa di Santa Maria in Traspontina (in via della Conciliazione 14c). La veglia segnerà anche l’inizio ufficiale di tutte le attività legate allo spazio “Amazzonia: Casa Comune”. Ragazzi e ragazze provengono da diverse città italiane (Milano, Padova, Verona, Napoli, Bari) e sono legati al cammino Gim – Giovani Impegno Missionario -, promosso dalla Famiglia Comboniana.
“Tutto quello che sta accadendo oggi nel mondo, a partire dai Fridays for Future, -.dimostra che i giovani hanno una grande sensibilità ambientale ed ecclesiale – dichiara fratel Antonio Soffientini, comboniano, della segreteria esecutiva di “Amazzonia: Casa Comune” -. Questo modo di essere Chiesa, di farsi ‘prossimo’ dei più deboli, interessa molto i giovani e in particolare i ragazzi del cammino Gim, che han scelto questo percorso di formazione proprio per condividere con i loro coetanei momenti di analisi critica della realtà e di impegno concreto”.
All’appuntamento è prevista anche la presenza del card. Pedro Ricardo Barreto Jimeno, arcivescovo di Huancayo e vicepresidente della Rete Panamazzonica (Repam) e di altri padri sinodali, che hanno accolto con entusiasmo la proposta del Gim.
La diversità dei popoli, gli elementi della natura, la condivisione e l’ascolto pervaderanno tutti gli spazi della chiesa, grazie ai momenti di spiritualità amazzonica che verranno condotti dall’Equipe Itinerante e dagli indigeni presenti a Roma. Ad accompagnare Sr. Maria Eugênia Lloris Aguado, missionaria della Fraternità Verbum Dei, che da una vita svolge un lavoro di frontiera tra Perù, Brasile e Bolivia, saranno presenti Amélia Maria Cavalcante, Ednamar Oliveira Viana, Maria De Lourdes Santana De Oliveira e Honorato Lopes Trindade in rappresentanza del gruppo etnico sateré mawé (Brasile); l’etnia Apurinã sarà rappresentata da Francisco Chagas.
Particolarmente importante sarà il momento dedicato al ricordo dei martiri a difesa del popolo e della foresta amazzonica, come p. Ezechiele Ramin, sr. Dorothy Stang e Chico Mendes. Personalità che verranno ricordate anche nei prossimi appuntamenti, come la conferenza dell’8 ottobre “Chiesa che dà la vita per l’Amazzonia”, a cui parteciperà la famiglia Ramin, e la “Peregrinazione per l’Amazzonia” in programma nella mattinata del 19 ottobre. Alla veglia parteciperanno anche le diverse realtà che attraverso incontri, mostre di fotografia, dibattiti pubblici hanno dato vita allo spazio “Amazzonia: Casa Comune”. L’hashtag ufficiale dell’evento è #amazoniacasacomun.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori