Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Pakistan: incendio su treno, 65 morti. Twitter annuncia il blocco della pubblicità politica

Cronaca: scuola primaria di Cornegliano Laudense, bambina disabile in classe, compagni tenuti a casa

Gli alunni di una classe della scuola primaria di Cornegliano Laudense (Lodi) sono stati tenuti a casa per un giorno da molti genitori per protesta contro le difficoltà che a loro avviso sarebbero provocate dalla presenza di una bambina disabile in classe. L’episodio – riferito dall’Ansa – risale all’11 ottobre scorso ma è venuto alla luce solamente in queste ore, quando una comunicazione ufficiale è stata diramata dall’istituto in cui si richiama ai valori dell’inclusione e al principio costituzionale dell’universalità della scuola pubblica. “Martedì la quasi totalità degli insegnanti del circolo hanno anche organizzato una manifestazione con striscioni in occasione di una riunione dei genitori convocata dalla dirigente”. “Il papà di un alunno ha fatto sapere che la protesta non sarebbe stata contro l’inserimento scolastico della bambina ma per risposte giudicate inadeguate o mancanti, da parte della scuola, a fronte di difficoltà lamentate per problemi di comportamento dell’alunna in classe”.

Marocco: pena di morte confermata per gli assassini di due turiste scandinave a Imlil

Pena di morte confermata in appello per i tre principali imputati dell’omicidio delle turiste scandinave a Imlil. I giudici del tribunale antiterrorismo della Corte d’appello di Salè hanno anche deciso di commutare in pena capitale l’ergastolo in primo grado al quarto uomo, che ha partecipato all’organizzazione del duplice delitto ma non di fatto all’assassinio avvenuto per decapitazione, alle pendici del monte Toubkal, lo scorso dicembre. Le esecuzioni capitali in Marocco continuano ad essere comminate, ma sono di fatto sospese dal 1993, per una moratoria. Luisa Vesterager Jesperse, danese, 24 anni, e Maren Ueland, norvegese di 28 anni, furono uccise e decapitate mentre erano accampate per un trekking sulle montagne dell’Alto Atlante, nel dicembre del 2018.

Pakistan: incendio su un treno passeggeri. Sale a 67 il conto provvisorio dei morti, diversi i feriti

Sale a 67 il numero dei morti (ma si tratta di un bilancio provvisorio), più una quarantina di feriti, nel violento incendio scoppiato su un treno passeggeri pakistano. È successo vicino alla città di Liaquatpur, nella provincia orientale del Punjab. Il rogo sarebbe stato causato dall’esplosione di un cucinino a gas che alcuni passeggeri stavano usando per prepararsi la colazione a bordo, sul convoglio che andava da Karachi a Rawalpindi. Dodici dei feriti sono in gravi condizioni, afferma la polizia del distretto di Rahim Yar Khan.

Giappone: distrutto in un incendio l’edificio principale del castello di Okinawa, Patrimonio Unesco

È andato completamente distrutto in un incendio l’edificio principale del castello di Okinawa, Patrimonio dell’umanità Unesco. Le fiamme sono divampate ieri mattina e poco hanno potuto fare le oltre 10 autobotti dei vigili del fuoco. La polizia ha comunicato che non si conoscono al momento le cause del rogo e si esclude la presenza di feriti. Le indagini sono in corso. L’antico castello Shuri è una delle principali attrazioni turistiche nell’isola a sud ovest dell’arcipelago e risale al regno Ryukyu, che governò sul territorio per 450 anni, prima dell’integrazione di Okinawa da parte giapponese, nel 1879. Nel dicembre del 2000 il sito è diventato l’undicesimo Patrimonio dell’umanità in Giappone.

Comunicazione: Twitter bloccherà da novembre la pubblicità politica in tutto il mondo

Twitter annuncia che a partire dal mese prossimo bloccherà la pubblicità politica in tutto il mondo. Una scelta che risponde alle crescenti critiche sulla disinformazione fatta dai politici sui social media. L’amministratore delegato Jack Dorsey ha spiegato in una serie di tweet che in questo modo l’azienda intende prevenire futuri problemi. “Abbiamo deciso di bloccare ogni forma di pubblicità politica su twitter in tutto il mondo – ha scritto – perché crediamo che l’audience debba essere conquistata e non acquistata”. Affermazioni, queste, che – secondo Euronews – “sembrano tirare in ballo le recenti scelte del diretto concorrente di Facebook, il cui fondatore e amministratore delegato Mark Zuckerberg ha deciso che la compagnia non verificherà la veridicità delle affermazioni contenute delle pubblicità dei vari attori politici che acquisteranno spazi sulla piattaforma”. La scelta di Twitter arriva dopo le 500mila sterline di multa comminate a Facebook per violazione della legge sulla protezione dei dati, in merito allo scandalo Cambridge Analytica, la società di consulenza guidata dall’ex consigliere di Donald Trump, Steve Bannon, che era entrata in possesso dei dati di circa 87 milioni di utenti in tutto il mondo. Dopo l’annuncio, il titolo di Twitter ha però perso terreno a Wall Street arrivando a cedere oltre il 2% nelle contrattazioni after hours.

Economia: la Francia ha il record europeo della tassazione, Italia al settimo posto e pressione in lieve calo

La Francia si conferma il Paese europeo dove la tassazione (tasse sul reddito e contribuzione sociale) è più elevata, mentre l’Italia resta ferma al settimo posto. Lo comunica Eurostat in base ai dati del 2018. In Francia la pressione fiscale è al 48,4%, in aumento dall’anno precedente (48,3%), seguita da Belgio (47,2%, in aumento dal 47%), Danimarca (45,9%, in calo rispetto dal 46,8%), Svezia (44,4%, in calo dal 44,7%), Austria (42,8%, in aumento da 42,4%), Finlandia (42,4%, in calo da 43,1%) e Italia (42%, in lieve calo rispetto al precedente 42,1%). I Paesi dove il fisco colpisce meno sono Irlanda (23%), Romania (27,1%), Bulgaria (29,9%), Lituania (30,5%) e Lettonia (31,4%). La media europea resta praticamente invariata al 40,3%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori