Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Stati Uniti: California in fiamme, allarme rosso. Corea, una messa al giorno per la pace

Cronaca: pestarono un giovane di Brusciano, numerosi arresti in corso in Campania fra cui diversi minorenni

I carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna hanno eseguito 9 misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale per i minorenni di Napoli e da quello del Tribunale di Nola nei confronti di 7 minorenni e 2 maggiorenni, ritenuti responsabili di un pestaggio ai danni di un 19enne di Brusciano. “I 9 – chiarisce l’Ansa – accerchiarono e colpirono la vittima con caschi e cinture provocandogli gravi lesioni. Ad alcuni dei minorenni è contestato anche il coinvolgimento in una rissa scoppiata nell’agosto scorso durante la festa dei Gigli di Brusciano. Sono ancora in corso perquisizioni.

Venezia: ministro De Micheli, “via le grandi navi da crociera da San Marco entro aprile 2020”

“Stiamo lavorando per togliere le grandi navi da crociera da San Marco a Venezia entro l’aprile del 2020”. Lo ha detto Paola De Micheli, ministro dei Trasporti e infrastrutture, ieri a Marghera a margine della consegna da parte di Fincantieri della Carnival Panorama all’armatore. “Le grandi navi non devono più passare per San Marco – ha aggiunto –. La soluzione non è semplice, ma deve essere veloce, tenendo conto dei fattori ambientali, del traffico nautico e delle ricadute economiche”. “I miei tecnici – ha annunciato De Micheli – hanno acquisito tutto il materiale disponibile; da quello del Comitatone del 2017 fino a quanto prodotto dal mio predecessore”.

Balcani: Macedonia del Nord, premier Zaev fa appello all’Ue. “Fuori dall’Europa possibili effetti spiacevoli”

Per l’Unione Europea l’adesione della Repubblica della Macedonia del Nord non sembra una priorità. Tanto che l’ultimo Consiglio europeo ha negato lo status di Paese candidato. Ciò potrebbe vanificare l’accordo di Prespa che nel 2018 aveva apparentemente sedato la contesa del nome Macedonia con la Grecia. La controversia diplomatica sul nome della Repubblica di Macedonia è un conflitto decennale sorto nel 1991 e forse risolto nel 2018, al momento dell’accordo di Prespa stretto fra il premier greco Tzipras e il suo omologo Macedone del nord, Zaev. Euronews ha incontrato proprio Zoran Zaev che ha spiegato come parte dell’accordo con Atene fosse preventivo all’ingresso nell’Unione per il suo paese e che solo in questo senso lui lo ha firmato. Secondo il premier il suo Paese “non ha alternativa se non quella europea, in caso contrario l’effetto nei Balcani sarà spiacevole anche per l’Europa”.

Stati Uniti: California in fiamme, allarme rosso. Incendi boschivi da giorni minacciano varie zone dello Stato

Un allarme rosso estremo è stato diramato nel sud della California a causa degli incendi boschivi che da giorni minacciano varie zone dello Stato, causando l’evacuazione di centinaia di migliaia di persone, blackout, distruzioni di case ed altri edifici. È la prima volta che viene diramato questo tipo di allerta. Le contee interessate sono quelle di Los Angeles, Ventura e San Bernardino. Si prevede che i venti raggiungano i 128 km orari rafforzando il fronte dei roghi.

Corea: Conferenza episcopale, una messa al giorno per un anno. Si prega per pace e riconciliazione nazionale

Una messa al giorno per un anno intero, ogni mattina alle 9, per pregare per la pace nella penisola coreana. Lo hanno deciso i vescovi della Corea del Sud nel corso della sessione plenaria della Conferenza episcopale. I presuli – riferisce Asianews – hanno chiesto a ogni parrocchia di ogni diocesi di celebrare la funzione particolare proprio con l’intenzione di riportare la calma nel Paese. L’iniziativa nasce in occasione del 50esimo anniversario dello scoppio della Guerra di Corea: il 25 giugno del 1950, le truppe del Nord (sostenute dalla Cina), invasero il Sud aiutato dagli Stati Uniti. Da questo gesto nacque uno dei conflitti più feroci della storia moderna: in tre anni di guerra, si stimano almeno 3 milioni di vittime. Formalmente, la guerra non è mai finita: gli scontri si fermarono dopo l’armistizio del 1953 che divise in due il territorio nazionale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori