This content is available in English

Paesi Bassi: vocazioni, settimana nazionale di preghiera. Don Kuipers (Utrecht), “se non chiediamo nuove vocazioni, il Signore non le donerà”

I Paesi Bassi si stanno preparando alla prima settimana della vocazione nazionale: da domenica 3 a sabato 9 novembre ci sarà una staffetta di preghiera che coinvolgerà giorno dopo giorno le diocesi, in cui saranno centrali la chiamata al sacerdozio, al diaconato e alla vita religiosa. Il filo rosso sarà un’icona di san Willibrord, il patrono della Chiesa cattolica olandese che si festeggia il 7 novembre. “Lo scopo di questa settimana speciale attorno alla festa di Willibrord è di sottolineare l’importanza fondamentale delle vocazioni religiose per la Chiesa”, spiega una nota dei vescovi che hanno promosso questa settimana insieme alla Conferenza dei religiosi olandesi, che avranno la responsabilità di una giornata di preghiera nel calendario della staffetta. “Willibrord è un esempio costante, perché anche lui ha saputo mantenere il coraggio in circostanze difficili e diffondere la fede”, spiega don Patrick Kuipers, responsabile dei percorsi di formazione al sacerdozio a Utrecht. “Con questa iniziativa vogliamo mostrare che la questione è seria: i Paesi Bassi hanno una sempre maggiore carenza di sacerdoti e molti ordini e congregazioni religiose non aumentano”, riferisce don Kuipers. “Se noi come credenti non chiediamo nuove vocazioni, neanche il Signore le donerà. Speriamo naturalmente che l’attenzione per le vocazioni continui dopo questa settimana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy