Dialogo interreligioso: Caritas Faenza, una Camminata toccherà i luoghi di culto delle varie confessioni religiose

Una serie di iniziative aperte alla cittadinanza per favorire il dialogo e la conoscenza fra le culture e le religioni in città. Le propone la Caritas di Faenza in occasione della diciottesima Giornata per il Dialogo cristiano–islamico e della nona Giornata del dialogo interreligioso, dal titolo: “Non c’è futuro senza fratellanza e solidarietà”. Si inizierà domenica 27 ottobre con la Camminata del dialogo che partirà alle 16.45 dal Centro di cultura islamica, toccando vari luoghi di culto faentini: la chiesa evangelica di via dell’Artigianato, la chiesa ortodossa di rito rumeno, il tempietto della memoria e la pietra d’inciampo in ricordo della deportazione del popolo ebreo. Infine, si passerà dalla chiesa di San Francesco che ricorda gli 800 anni dall’incontro tra Francesco e il sultano Malik asl-Kamil, primo esempio di dialogo cristiano–islamico, per poi giungere in piazza del Popolo alle 18. Contemporaneamente, dalle 17 alle 19.30, sempre in piazza del Popolo, aspettando l’arrivo della camminata, si terrà un concerto con musica live delle “Onde Radio”. Poi i rappresentanti di diverse religioni presenti in città illustreranno le proprie attività ed esporranno il proprio pensiero in merito al tema della Giornata. Al termine, sarà allestito un ristoro multietnico per tutti i partecipanti, offerto dalle comunità religiose e dalle associazioni aderenti al Tavolo del dialogo. La cittadinanza è invitata a portare e a condividere specialità culinarie. La Camminata del dialogo è stata organizzata assieme alle società podistiche faentine tra cui “Atletica 85”, il gruppo podistico “Le Linci”, “Dinamo podistica” e i volontari di “Faenza passo dopo passo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy