Colombia: Congresso mondiale del Talento dell’infanzia, manifesto contro la segregazione infantile e rilancio della “pedagogia della ternura”

Si sta vivendo questa settimana a Bogotá il 10° Congresso mondiale del Talento dell’infanzia, evento promosso da Università nazionale e Università del Externado di Colombia, con vari esperti a livello internazionale.
Cristiano Morsolin, esperto di diritti umani in America Latina e componente del comitato promotore del Congresso, commenta per il Sir: “La partecipazione a questo evento mondiale di Alejandro Cussianovich, sacerdote cattolico esperto a livello internazionale della pedagogia della ternura (tenerezza), si colloca in un contesto di grave violenza che attanaglia Colombia”.
Per questo motivo, vari accademici riconosciuti in tutto il mondo, a partire da Norberto Liwski, vicepresidente del Comitato per i diritti dei bambini delle Nazioni Unite tra il 2003 e il 2007, attuale professore dell’Università Pedagogica nazionale dell’Argentina, hanno lanciato a Bogotá un appello contro la segregazione infantile, considerando che continua il razzismo e la discriminazione contro bambini venezuelani migranti (denunciato attraverso il Sir anche dal vescovo Francisco Ceballos, del vicariato apostolico di Puerto Carreño), che cercano cibo in mezzo alla montagna di rifiuti di una discarica senza l’intervento dell’“Instituto colombiano de bienestar familiar”, l’ente governativo deputato a proteggere i minori.
Sempre restando al contesto colombiano, i dati dell’Osservatorio su infanzia e conflitto armato rivelano che, dopo il calo del 2016 e del 2017, in coincidenza con la firma degli accordi di pace, nel 2018 è tornato a crescere il reclutamento forzato di minori in gruppi armati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy