Legalità: Libera Calabria, a Palmi nasce un presidio nella parrocchia Santa Famiglia. Domani l’inaugurazione con don Ciotti

“Recuperare il corretto senso della memoria di tutte le vittime innocenti delle mafie e in particolare della ‘ndrangheta, perché diventi motivo di quotidiano e convinto impegno a creare reti associative e di tutti quei cittadini che intendono fronteggiare il fenomeno mafioso”. È questo, indicato in una nota, lo spirito con cui nasce il nuovo presidio di Libera Calabria, a Palmi, che verrà inaugurato domani, 25 ottobre, nella parrocchia Santa Famiglia della città reggina. L’evento, oltre alla presenza del referente regionale don Ennio Stamile, responsabile del cammino formativo, di don Pino Demasi, referente territoriale Libera Piana, vedrà la presenza del fondatore e presidente nazionale don Luigi Ciotti, con le autorità civili e militari. Il centro sarà intitolato a Rossella Casini, “alla memoria di una giovane e coraggiosa donna fiorentina – prosegue la nota – che è stata capace per amore di guardare in faccia il fenomeno mafioso, all’epoca terribilmente cruento, e di fare di tutto perché il suo fidanzato potesse uscire dal vortice malavitoso”. Gli aderenti al presidio di Libera Palmi “intendono ereditare la stessa tenacia di Rossella”, convinti che “attraverso virtuose reti associative e di singoli cittadini possa crescere il senso di quella cittadinanza attiva e responsabile capace di pronunciare quei no decisi a ogni forma di violenza e di sopruso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy