Cristiani perseguitati: card. Sandri (Chiese orientali), “oggi la testimonianza chiede anche di dare il sangue” ma “segno di speranza è la Dichiarazione sulla fraternità umana”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Anche oggi nel mondo “molti Abele” hanno “versato il loro sangue per dare testimonianza al Signore Gesù”. Esordisce così il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, intervenendo alla presentazione odierna del Rapporto “Perseguitati più che mai. Focus sulla persecuzione anticristiana tra il 2017 e il 2019” della Fondazione Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) nella basilica romana di San Bartolomeo all’Isola tiberina. “Ormai – osserva – in tutto il mondo si moltiplicano le leggi alla cui radice non vi è più un pensiero cristiano. In altre parti del mondo, essere cristiano è tornato ad essere un pericolo per la propria vita. In altre parti si può essere cristiani, purché rimanga un fatto privato… e così via. In questo contesto, bisogna ripensare al significato attuale della parola ‘testimonianza’, che non è più solo spirituale e morale. È vitale”. Per il card. Sandri, “nei differenti contesti geografici e sociali testimoniare assumerà un senso diverso: in alcune parti sarà dare la vita anche fisica, il sangue; in altre richiederà il coraggio della parresia; in altre ancora isolamento, incomprensione o derisione”. Soffermandosi sui diversi scenari di persecuzione il porporato rileva che “un segno di speranza è la Dichiarazione sulla fraternità umana firmato ad Abu Dhabi dal Santo Padre e dal Grande Imam di Al-Ahzar nel febbraio di quest’anno” e si dice certo che che il documento “possa esprimere la voce di molti credenti nell’Islam che non si riconoscono in una propaganda violenta e omicida, che invocando il nome di dio per sottomettere il fratello in umanità, in realtà ne sfigura l’immagine e la sacralità”. Per questo “dobbiamo sforzarci di studiare e far conoscere la Dichiarazione, perché le mani che ancora impugnano spade e fucili possano stringersi in gesti di pace, mentre quelle che si arricchiscono e cercano il potere umano travestendolo di supremazia religiosa si fermino e smettano di camminare su quei sentieri di distruzione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy