America Latina: continua l’attenzione alla pedagogia della tenerezza nei confronti dei minori. A Lima una messa e a Bogotá un seminario internazionale

Padre Alejandro Cussianovich, pedagogo esperto a livello mondiale della pedagogia della “ternura” (tenerezza) e collaboratore del Celam, è presente in questi giorni a Bogotá, capitale della Colombia, dove mercoledì interverrà a un seminario internazionale promosso all’Università dell’Externado. Prosegue così, nel Sudamerica, l’impegno per l’infanzia suscitato dall’iniziativa “Huellas de ternura” (Tracce di tenerezza) promosso nei mesi scorsi dal Celam. Cussianovich è tra gli ispiratori del Manthoc, Movimento di bambini lavoratori figli di operai cristiani del Perù. Proprio nei giorni scorsi l’arcivescovo di Lima, mons. Carlos Castillo, ha presieduto nella capitale peruviana la messa per l’impegno dei 43 anni dell’organizzazione infantile ecclesiale (riconosciuta dalla Conferenza episcopale peruviana e membro dell’Azione cattolica infantile a livello mondiale), benedicendo Juan Francisco, 11 anni, che studia nel laboratorio di panetteria in una scuola di formazione professionale nella periferia di Lima e ha dichiarato: “Sono felice che l’arcivescovo benedica la nostra lotta per il lavoro in condizioni dignitose insieme al nostro maestro”.
Cristiano Morsolin, esperto di diritti umani in America Latina, commenta al Sir: “Ecco una nuova immagine dell’apertura della Chiesa peruviana, con arcivescovo Castillo che promuove il protagonismo dei bambini e bambine e adolescenti delle classi popolari che lavorano e studiano per aiutare l’economia familiare e lottano dal basso contro la povertà. Sono la voce dell’economia dello scarto, come dice Papa Francesco. Realtà che non vogliono essere relegate a vittime dello sfruttamento, ma diventano attrici del cambiamento anche nella società, seguendo il cammino del pedagogo Cussianovich”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy