Scuola: mons. Marciante (Cefalù), “cari giovani, siete il futuro della Chiesa e di questa amata terra di Sicilia”

Una cartolina dallo stile giovane e colorato con la quale augurare un buon inizio di anno scolastico agli studenti dei paesi che ricadono nel territorio diocesano e invitarli: “Venitemi a trovare: desidero incontrarvi ed ascoltarvi!”. È l’iniziativa di mons. Giuseppe Marciante, vescovo di Cefalù. “Vi raggiungo a poche settimane dalla riapertura della scuola. Ogni nuovo anno scolastico porta con sé tante aspettative e anche qualche preoccupazione. Molti di voi, ogni giorno, affrontano un viaggio per raggiungere la propria scuola; un viaggio – scrive mons. Marciante – che deve fare i conti con le distanze dei nostri paesi e soprattutto con le strade sconnesse”.
Il vescovo di Cefalù racconta agli studenti l’interesse verso loro che nutre la Chiesa locale e l’impegno che, di conseguenza, si assume. “Quest’anno, come Chiesa diocesana, cercheremo di capire cosa è davvero necessario alla nostra vita. Pensate un po’ allo zaino che ogni giorno portate con voi. Quanto peso sulle vostre spalle! È allora necessario ridurre il peso superfluo…”.
Da qui l’invito a resistere e a collaborare. “Vi invito, come ci ha esortato Papa Francesco, a non lasciarvi rubare la speranza, ma ad esser sempre sognatori. Come vescovo – conclude mons. Giuseppe Marciante – ho bisogno anche e soprattutto di ascoltare la vostra voce: voi cari giovani, siete il futuro della Chiesa e di questa amata terra di Sicilia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy