This content is available in English

Norvegia: Erik Varden nominato vescovo di Trondheim. “Nostro compito è indicare la luce che nessuna oscurità può spegnere”

Erik Varden, abate di Mount St. Bernard, a Leicestershire (Gran Bretagna), diventa vescovo prelato di Trondheim, in Norvegia. La diocesi era vacante da dieci anni e retta dal vescovo di Oslo Bernt Eidsvig. Padre Varden è nato il 13 maggio 1974 a Sarpsborg (Norvegia), in una famiglia luterana, ed è entrato nella Chiesa cattolica durante gli studi a Cambridge. Membro dell’ordine dei cistercensi della stretta osservanza dal 2002, ha emesso la professione solenne nel 2007; ordinato sacerdote nel 2011, nel 2015 è stato eletto abate. Attraverso la Conferenza episcopale dei Paesi nordici, il neo vescovo ha dichiarato che “in un mondo, in un tempo sempre più segnato dall’indifferenza e dal cinismo, dalla disperazione e dalla divisione, il nostro compito è fare qualcosa di diverso: indicare la luce che nessuna oscurità può spegnere, alimentare la buona volontà, lasciarci riconciliare, aiutare una comunità costruita sulla fiducia a testimoniare che la morte ha perso il suo potere e che la vita è significativa, bella, inviolabile”. Per mons. Varden, “questa è una grande responsabilità, ma anche un privilegio e una fonte di gioia trasformante”. Parole di gioia sono state espresse dal vescovo Eidsvig per il fatto che “la Norvegia centrale ha di nuovo un pastore”. Nella prelatura di Trondheim ci sono le monache cistercensi sull’isola di Tautra e i trappisti a Munkeby, che con padre Erik Varden “non ricevono solo un vescovo, ma un fratello”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy