Terzo settore: Csvnet, parte domani da Potenza il tour nazionale per conoscere i Centri di servizio per il volontariato

I Centri di servizio per il volontariato (Csv) sono presenti in tutta Italia, ma spesso sono poco conosciuti. Per presentare l’attività e le finalità dei Csv parte sabato prossimo da Potenza un tour nazionale inserito nel progetto “Capacit’Azione”, programma di formazione nazionale sulla riforma del terzo settore. L’appuntamento è per domani nella Casa del volontariato, dalle 9 alle 18. Il progetto è promosso dal Forum terzo settore Lazio in collaborazione con Csvnet, Forum nazionale del Terzo settore e un’ampia rete di partner, realizzato con i fondi del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con l’obiettivo di formare 1.300 esperti italiani sulla riforma del Terzo settore. A differenza dei moduli precedenti, quello dedicato ai Csv ha la struttura di un open day in cui gli aspetti tecnico-legislativi previsti dalla riforma del terzo settore si intrecciano con storie e approfondimenti. “Sarà un’occasione per raccontare il lavoro svolto sul territorio, i servizi offerti alle associazioni, la compagine sociale, ma anche un’opportunità formativa per conoscere cosa prevede la riforma, quali le novità in cantiere e le sfide da affrontare – spiega Stefano Tabò, presidente di Csvnet -. Rispetto al passato, la riforma ci chiede di mettere a disposizione la nostra esperienza ventennale di una platea più ampia di utenti, e questo ciclo di incontri vuole essere un canale per arrivare a chi non ci conosce ancora”. Quello dei Centri di servizio per il volontariato è un sistema diffuso in modo capillare con circa 400 tra sedi centrali e sportelli in cui lavorano 800 operatori retribuiti per oltre 215mila servizi gratuiti erogati ogni anno a più di 48 mila organizzazioni non profit, soprattutto piccole e poco strutturate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy