Sinodo per l’Amazzonia: relazioni Circoli Minori, “creare un osservatorio ambientale” per evitare i “peccati ecologici”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Creare un osservatorio ambientale” in Amazzonia, per evitare i “peccati ecologici”. È una delle proposte emerse dal Sinodo, in corso in Vaticano fino al 27 ottobre, e contenuta nelle relazioni dei 12 Circoli Minori, presentate oggi in sala stampa vaticana. “Il peccato – ha spiegato mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla proposta, formulata durante i lavori, di introdurre accanto ai peccati tradizionali i “peccati ecologici” a danno della creazione e dell’ambiente – ha una dimensione unitaria, che poi ha diverse sfaccettature. Nasce dalla chiusura in se stesso, dall’individualismo: chi lo vive, rischia di morire di asfissia e di non rendersi conto che la natura, la vita, la relazionalità ci invitano ad uno sguardo più ampio. Più che una suddivisione o una moltiplicazione di peccati, c’è un peccato fondamentale che risiede nel comportamento umano che si richiude davanti a Dio, e la creazione è una manifestazione di Dio. È una atteggiamento globale della persona, che si rinchiude in se stessa e non vuole accogliere una visione più dinamica e onnicomprensiva dell’esistenza”. “L’ecologia integrale è un obiettivo che ci porta ad una conversione ecologica”, ha aggiunto mons. Mário Antônio da Silva, vescovo di Roraima, in Brasile: “Tutto ciò che ci porta ad un uso necessario, responsabile e sensato dei beni del creato non è peccaminoso ma virtuoso, mentre tutto ciò che ci porta ad un guadagno esorbitante, esagerato, non solo puzza ma contiene nel suo Dna il peccato, il male, l’ingiustizia. Non si tratta di creare una lista di peccati, ma di attuare quella conversione ecologica che il Papa ci ha proposto nella Laudato sì e che deve orientare tutta la nostra vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy