Diocesi: Siracusa, un videomapping e due lectio magistralis per celebrare il monumento della cattedrale

La conferenza di presentazione dell'iniziativa con Fabio Granata, Francesco Italia e don Gianluca Belfiore

Un luogo che rappresenta l’identità della città di Siracusa. Il monumento della cattedrale sarà celebrato prima con una lectio magistralis e poi con un innovativo videomapping che per due settimane riporterà indietro nel tempo. L’evento, che si svolgerà venerdì 25 ottobre, dalle 19, è stato presentato oggi dal sindaco, Francesco Italia, dal direttore dell’Ufficio per la pastorale del turismo dell’arcidiocesi, don Gianluca Belfiore, e dall’assessore alla Cultura, Fabio Granata. “La nostra cattedrale, che ingloba un tempio dorico – ha spiegato il sindaco -, è un esempio unico al mondo e ne siamo fieri. Quella a cui assisteremo venerdì prossimo è un’eccellente operazione culturale che terrà insieme passato e futuro. Da un lato, la doppia lectio magistralis di due importanti studiosi ci consentirà di rivivere la storia del monumento; dall’altro, la ricostruzione in video-mapping dell’antico tempio e della sua trasformazione ci proietterà nel futuro perché sarà utilizzata una tecnologia fortemente innovativa”. Risale al 480 a.C., l’edificazione del tempio di Atena, su cui è stato fondato il principale luogo di culto della città. Un luogo unico che sarà raccontato da Giuseppe Voza, soprintendente emerito ai Beni culturali di Siracusa, e da don Umberto Bordoni, direttore della scuola Beato Angelico di Milano. Il tempio di Atena diventerà poi la chiesa della prima comunità cristiana d’Occidente, la Cattedrale della Natività di Maria Santissima. “La cattedrale è un luogo che è stato sin dalla sua origine adibito al culto – ha affermato don Gianluca Belfiore -. Secondo l’idea del cristianesimo è stato battezzato qualcosa che era già dedicato a Dio. Non si è pensato di abbattere e ricostruire ma valorizzare ciò che c’era di bello per elevarlo a Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy