Consiglio europeo: testo accordo Brexit in 64 pagine. Poche le novità, salvo quelle sull’Irlanda

(Bruxelles) L’accordo di recesso (Withdrawal Agreement) sul Brexit, che viene portato in queste ore dinanzi al Consiglio europeo per il via libera dei 27 capi di Stato e di governo Ue, consta di 64 pagine. Si tratta, in sostanza, dello stesso accordo firmato nel novembre 2018 dall’allora premier britannica Theresa May, salvo la revisione del capitolo relativo alle due Irlande e ai rapporti tra Irlanda del Nord e Ue (mercato unico). È dunque, a parte questa novità, il medesimo Withdrawal Agreement che la Camera dei Comuni ha già bocciato tre volte nei mesi scorsi. Il premier inglese Boris Johnson lo porterò sabato mattina a Westminster per la necessaria approvazione da parte del parlamento britannico. Se ciò non avvenisse, si dovrebbe optare per un recesso “no deal” (senza accordo) il 31 ottobre oppure Londra dovrebbe richiedere un nuovo rinvio del Brexit. In ogni caso la sorte politica di Johnson sarebbe segnata. In base all’accordo raggiunto, anche il programma del summit Ue subisce un lieve ritocco: i lavori sono iniziati dopo le 15 con il discorso del presidente del Parlamento europeo Sassoli. A seguire la riunione del Consiglio in formato art. 50 (ovvero senza il premier britannico). In serata conferenza stampa della presidenza del Consiglio, quindi cena di lavoro. Il vertice proseguirà domattina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy