Vittime sul lavoro: Rossini (Acli), “serve un un nuovo piano di sicurezza nazionale”

“Abbiamo bisogno di un nuovo piano per contrastare gli infortuni e le morti sul lavoro”. Così il Presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, in occasione della 69ª Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro che si è celebrata ieri.“Qualche settimana fa, in Commissione Lavoro al Senato, abbiamo presentato alcune proposte tra cui la creazione di una carta d’identità aziendale in ambito di salute e sicurezza, con la raccolta delle informazioni sulle attività prevenzionali o strutturali volte alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e la proposta di una possibile forma di defiscalizzazione degli utili aziendali reimpiegati in prevenzione e sicurezza sul lavoro”, ricorda Rossini, per il quale “accanto a questi provvedimenti serve un grande patto sociale che punti su cultura e formazione per sconfiggere quella che il presidente Mattarella ha giustamente definito come una piaga sociale su cui si gioca il nostro futuro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo