Reati contro minori: Terre des Hommes, ogni anno nel mondo matrimoni forzati per 12 milioni di ragazzine. In Italia nel 2017 quasi 1.400 baby mamme. Bimbe disabili più a rischio violenza

Ogni anno nel mondo, 12 milioni di ragazze sotto i 18 anni si sposano, spesso con uomini molto più grandi, e circa 2 milioni di ragazze con meno di 15 anni rimangono incinte. Si tratta di adolescenti impreparate ad affrontare una gravidanza che, in un caso su due, non è cercata. È quanto emerge dall’ottavo Dossier “La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo” della Campagna “indifesa” di Terre des Hommes, presentato oggi a Roma. Nel nostro Paese, nel 2017 le baby mamme sono state 1.390, 1.100 delle quali italiane e il resto di origine straniera. Il dato è in calo del 10% rispetto all’anno precedente. Una condizione particolarmente drammatica, avverte il Dossier, “è quella delle bambine e delle ragazze con disabilità, vittime delle violenze di genere dieci volte di più rispetto alle loro coetanee senza disabilità”. Discriminate sin dalla nascita, le neonate con disabilità hanno anche più probabilità, in alcuni Paesi, “di essere uccise o di non essere mai legalmente registrate all’anagrafe e quindi non hanno accesso alle prestazioni sanitarie, all’educazione e ai servizi sociali”. Tra i punti che il Dossier individua come cruciali per le ragazze c’è la conoscenza delle tematiche legate alla salute sessuale e all’alfabetizzazione finanziaria, due ambiti nei quali anche in Italia si registra una notevole carenza tra le adolescenti, esponendole a una condizione di fragilità dove ogni sbaglio può avere pesanti conseguenze sulla loro vita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo