This content is available in English

Polonia: conclusa la plenaria dei vescovi. Messaggio per il voto del 13 ottobre, “dovere morale di partecipare alle elezioni”

Nel corso della 384ª plenaria, conclusasi nel pomeriggio del 9 ottobre, i vescovi polacchi hanno approvato le nuove norme di formazione dei presbiteri “conformi alle più recenti indicazioni della Santa Sede” e, in occasione dello speciale Mese missionario, hanno ringraziato tutti coloro che aiutano, materialmente e con le preghiere, “le numerose opere di evangelizzazione” in tutto il mondo. In riferimento al motu proprio “Vos estis lux mundi” di Papa Francesco, i presuli hanno sottolineato nel comunicato finale la necessità che le informazioni relative alla persona deputata ai contatti con le vittime di abusi in ciascuna diocesi siano facilmente reperibili anche on line. I vescovi hanno istituito una speciale Fondazione il cui scopo è quello di “aiutare le persone vittime di abusi nella comunità ecclesiale”. L’episcopato polacco ha, inoltre, preso atto delle statistiche che indicano il maggior tempo dedicato alla vita familiare di domenica, vista l’obbligatoria chiusura di esercizi commerciali. Il comunicato ricorda infine che “la dignità dell’uomo richiede di proteggere ogni vita umana dal concepimento alla morte naturale” e che “il diritto fondamentale alla vita ha carattere universale e riguarda ogni essere umano a prescindere dalla sua fede”. In relazione alle elezioni politiche previste in Polonia per domenica 13 ottobre, i vescovi “sottolineano il dovere morale di partecipare alla votazione” facendo proprio il Messaggio rivolto ai cittadini polacchi qualche giorno fa dal presidente della Conferenza episcopale, mons. Stanisław Gadecki.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo