Commissione Ue: nuove misure per elettrodomestici ecocompatibili. Lavatrici e televisori saranno più longevi e riparabili

(Bruxelles) Nuove misure in materia di produzione di frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie e televisori sono state adottate oggi dalla Commissione europea, perché si vada sempre più nel senso di una maggiore efficacia energetica. Soprattutto però, qui la novità, le indicazioni prevedono “esigenze di riparabilità e riciclo”, indispensabili per gli obiettivi dell’economia circolare perché “miglioreranno la durata, la manutenzione, il riutilizzo, l’aggiornamento e il riciclaggio degli elettrodomestici, nonché lo smaltimento”, spiega una nota. Queste misure, abbinate alle etichette di efficienza energetica, consentiranno di risparmiare 167 terawattore di energia all’anno entro il 2030, pari al consumo annuo di elettricità della Danimarca e equivalenti a una riduzione di oltre 46 milioni di tonnellate di Co2. Non da ultimo, rappresenteranno per le famiglie europee – secondo la Commissione – un risparmio medio di 150 euro l’anno. “La progettazione ecocompatibile è quindi un elemento chiave nella lotta ai cambiamenti climatici e un contributo diretto al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’accordo di Parigi”, ha commentato il commissario per l’energia, Miguel Arias Cañete.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy