Senza fissa dimora: Comunità di Sant’Egidio, stasera il ricordo di Nereo nella chiesa romana di Santa Teresa d’Avila. “Da inizio inverno 8 vittime tra chi vive per strada” nella capitale

La Comunità di Sant’Egidio invita tutti gli amici di Nereo, senza dimora ucciso due giorni fa da un pirata della strada, ad una preghiera in sua memoria, oggi 9 gennaio, alle 19.15 nella chiesa romana di Santa Teresa d’Avila, in corso d’Italia 37. “Insieme a lui sono ormai otto le persone morte fra chi vive per strada a Roma dall’inizio dell’inverno, dalla prima vittima, la notte del 28 novembre in viale dello Scalo di San Lorenzo, all’ultima ritrovata ieri mattina sotto Ponte Sublicio”, ricorda la Comunità di Sant’Egidio, che sottolinea: “Un bilancio tragico che chiama tutti a riflettere su come si possa e si debba fare di più per proteggere la vita dei più deboli delle nostre città”. “In segno di solidarietà, come fanno abitualmente – precisa una nota -, dopo il ricordo nella chiesa alcuni volontari della Comunità faranno un giro fra i senza dimora del quartiere dove viveva ed era conosciuto e stimato Nereo. Chiunque volesse aggiungersi può farlo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo