Parlamento Ue: Milano, incontro su “confini dei giovani: orizzonti europei”. Ricordo di Megalizzi e Orent-Niedzielsk

Sono ormai consolidate le “politiche e i programmi per delineare uno spazio aperto e comune tra i Paesi europei per favorire la mobilità dei giovani” e dar loro “la possibilità di progettare il proprio futuro” con orizzonti europei. Le politiche, comprese nella Strategia giovani dell’Ue, viaggiano sui filoni di mobilità e partecipazione, formazione e lavoro, creatività e cultura. I programmi sono Erasmus+, Corpo europeo di solidarietà, Europa creativa. Ora l’Ufficio di Milano del Parlamento europeo rilancia un momento di informazione e confronto su questo ambito di azione dell’Ue in un “regional discussion forum” che si terrà domani, martedì 22 gennaio a Milano (Spazio Avanzi, via Ampere 61). Si parlerà di programmi, opportunità e si ascolteranno testimonianze. A moderare gli interventi Anna Catasta (Centro di Iniziativa europea), a prendere la parola chi lavora per o ha vissuto l’esperienza di uno dei tre programmi Ue per i giovani. Sono attesi studenti, volontari, creativi, imprenditori e organizzazioni attive nell’ambito del sociale, della formazione e della cultura. A collaborare alla realizzazione dell’incontro la Rappresentanza della Commissione europea, Europe Direct Lombardia e il Centro di Iniziativa europea. il titolo dato all’evento è “I confini dei giovani: orizzonti europei”. Si parlerà anche della campagna istituzionale per le elezioni europee #stavoltavoto e ci sarà un momento di “letture in ricordo di Antonio Megalizzi e di Barto Pedro Orent-Niedzielsk, giovani europei”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa