Sanità: chiusura Pronto soccorso Sant’Agata de’ Goti. Il vescovo Battaglia, “diritto alla salute non sia asservito alla logica del profitto”

In merito alla notizia della chiusura del Pronto soccorso del presidio ospedaliero Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Sant’Agata de’ Goti, il vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti, mons. Domenico Battaglia, commenta che “la grande apprensione che in queste ore sta scuotendo le nostre comunità non ci lascia indifferenti”. “Per questo – sollecita il vescovo – chiediamo prima di tutto chiarezza alle istituzioni coinvolte in questa scelta, ricordando a tutti che il diritto alla salute, specie in un territorio interno e mal collegato come il nostro, non può e non deve essere asservito alla logica del profitto”. “Non ci sono budget che tengano – sottolinea mons. Battaglia – quando si parla del bene delle persone, specie quando è in gioco un diritto inalienabile come la salute. Lo esige la giustizia e il bene comune, a cui tutti gli uomini sono chiamati a rispondere”. “Chiediamo allora a tutti – conclude – uno sforzo di unità per trovare soluzioni concrete, che salvaguardino le nostre comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo