RnS: lettera di vicinanza a Papa Francesco. Martinez (presidente), “rispetto e gratitudine”

“Santo Padre, a Lei si deve rispetto e gratitudine. Sentimenti diffusi e condivisi dalla gente, tra la gente, in tutto il mondo”. Lo scrive il presidente del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS), Salvatore Martinez, nella lettera aperta di sostegno e di vicinanza indirizzata a Papa Francesco, in seguito ai pesanti attacchi che lo hanno colpito in queste ultime settimane. Il presidente indica “rispetto” per “l’immensa fatica che Lei sopporta e porta con gioia: custodire e proporre il ‘depositum fidei’, in un tempo in cui l’eclissi di Dio tra gli uomini e lo svilimento della dignità umana s’impongono ogni giorno alla nostra evidenza”. “Pochi, più di Lei e meglio di Lei – sostiene Martinez rivolgendosi al Papa -, hanno compreso questo tempo con lo sguardo e la passione dei profeti. Assai pochi, poi, sono disposti a interpretarlo con discontinuità nella continuità di un ascolto e di un dialogo con il mondo, senza aderire allo spirito del mondo. Poi, Martinez esprime a Francesco “gratitudine” per “il bene che sta elargendo alle coscienze”. “Un bene che si fa ‘bene comune’, che travalica i confini confessionali, che supera le appartenenze predefinite, che rimette in gioco l’urgenza di una nuova missionarietà e la provvidenzialità di una fede che ancora, per grazia, divinizza e umanizza”. Quindi il presidente del RnS afferma che “dove c’è lo Spirito c’è la Chiesa; e dove c’è la Chiesa c’è il Papa”. “Questa convinzione non può farci arretrare in alcun modo dall’impegno di pregare per Lei, di difendere il portato della Sua missione, di starLe vicino con affetto e di sostenere il Suo passo, di farci noi stessi cammino con Lei”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo