Rai Due: “Sulla via di Damasco”, domani a Mosca per una puntata dedicata alla fede in Russia

“Sulla via di Damasco” vola a Mosca per raccontare la Russia della fede. Il programma di mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, domani, sabato 29 settembre, su Rai Due, alle 8.35, propone un viaggio esclusivo nella Chiesa ortodossa di Mosca per raccontarne l’impegno sociale, i passi verso il dialogo, alla scoperta di “quell’identità cristiana che nutre, da sempre, l’identità nazionale”. Guida nella Chiesa di Santa Caterina sarà un ortodosso, Sergey Yartsev, del Movimento dei Focolari, profondo conoscitore della tradizione religiosa del popolo russo, prima e dopo gli anni dell’ateismo sovietico. Proprio in quegli anni, ha lottato con coraggio fino al martirio Aleksander Men, teologo ortodosso: di lui parleranno padre Viktor Grigorenko e altri seguaci, tutti affascinati dalla sua profezia del dialogo ecumenico fondato sulla centralità di Cristo e sulla bellezza del volto storico della Chiesa. La misura di questo dialogo sarà affidata alla testimonianza di alcuni volontari della Comunità Sant’Egidio a Mosca, impegnati sul fronte dell’ecumenismo della carità a sostegno dei più poveri. Padre Giovanni Guaita, per i russi padre Ioann, unico italiano del clero ortodosso di Mosca, mostrerà, partendo dalla sua personale esperienza, lo stato del cammino di riconciliazione delle due Chiese, cattolica e ortodossa, con i molti segni di speranza per la pace. In chiusura, l’intervista a padre Kirill Gorbunov, vicario del vescovo, sul reale impegno della Chiesa cattolica locale per il dialogo ecumenico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori