Diocesi: Albano, genitori in formazione “tra le stanze della casa”. Percorsi sulla crisi matrimoniale come risorsa

“Non si vede bene che col cuore” è lo slogan per il 2018-29019 dell’ufficio famiglia della diocesi di Albano. “In sintonia con l’attenzione al discernimento della Chiesa diocesana per il nuovo anno pastorale, il cammino con le famiglie – dichiara al Sir don Carlino Panzeri, direttore dell’Ufficio di pastorale familiare di Albano – parte da due domande: cosa rappresenta il discernimento in una relazione di coppia ed educativa? Come la famiglia può diventare luogo di discernimento per la Chiesa e la pastorale?”. Da queste premesse si snoda una serie di iniziative legate a diversi momenti e situazioni della vita di famiglia. Un percorso ideale tra le stanze della casa conduce chi è nei primi anni di matrimonio ad abitarla da sposi cristiani: la sala da pranzo diventa l’argomento di un incontro sulle relazioni; quella da bagno è stata il pretesto, martedì, per parlare di cura di sé e dell’altro; la stanza dei figli sarà al centro dell’appuntamento del 30 ottobre; la finestra, infine, il 27 novembre, darà l’input per parlare di famiglia aperta al mondo. Alla luce dell’Amoris laetitia, il percorso con chi vive la crisi matrimoniale “non si concentra sulla pastorale dei fallimenti, ma sul consolidamento dei matrimoni per superare le rotture” spiega ancora don Panzeri, che si occupa di pastorale familiare anche a livello regionale e nazionale: ogni tre mesi, circa 80 adulti si incontrano per riflettere sulla dinamica della crisi come opportunità. Per chi si prepara a celebrare il sacramento del matrimonio, l’approccio è provocatorio. Ancora don Panzeri: “Quasi tutte le coppie che arrivano convivono già e hanno dei figli. Così chiediamo loro: perché rovinare una bella convivenza con il matrimonio? Partendo dalla fatica a trovare motivazioni, proviamo ad aiutare i futuri sposi a riflettere su come vivere nel matrimonio”. Non mancano gli esercizi spirituali annuali per famiglie e i weekend di spiritualità: il 13 e 14 ottobre, genitori e figli affronteranno percorsi paralleli sul tema “Accompagnare i figli a trovare la rotta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori