Diaspore: al via il Summit nazionale con incontri, eventi culturali e un sito internet

Dopo il successo della prima edizione, torna il Summit nazionale delle diaspore che oltre all’appuntamento del 15 dicembre a Milano prevede incontri con associazioni delle diaspore e con imprenditori migranti nelle 12 città italiane ove più alta è la loro presenza attiva, eventi culturali e diverse iniziative spalmate nell’arco di 19 mesi in tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è infatti quello di rafforzare le conoscenze e le competenze delle diaspore (sono oltre 2.100 le associazioni di migranti provenienti da diverse parti del mondo), favorirne una rappresentanza inclusiva ed attiva nella Cooperazione italiana allo sviluppo, ma anche contribuire alla definizione di una nuova narrativa sulle migrazioni. Non a caso, “da oggi è online www.summitdiaspore.org, un portale dedicato al Summit che vuole essere però uno strumento permanente di informazione e formazione”, ha spiegato Aurica Danalachi, segretaria organizzativa del Summit che insieme a Ada Ugo Abara, project assistant, ha illustrato le novità della seconda edizione del Summit delle diaspore, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sala stampa dell’Agenzia Dire. “Sono in programma – ha elencato Danalachi – incontri territoriali, giornate di formazione in videoconferenza, incontri, venti culturali. Inoltre forniremo assistenza tecnica e accompagnamento a quelle associazioni che vogliono avere la certificazione per poter accedere ai finanziamenti previsti nell’ambito della cooperazione allo sviluppo e lavoreremo per elaborare il primo Manuale della cooperazione italiana su migrazioni e sviluppo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa