Spettacolo: è morto il critico Luca Pellegrini, collaboratore di Avvenire e Radio Vaticana. Giraldi (Cnvf), “professionista serio, amico gentile”

Domenica 23 settembre si è spento dopo una lunga malattia Luca Pellegrini, all’età di 59 anni (era nato a Verona, il 17 marzo 1959). Critico cinematografico e musicale, Luca Pellegrini ha collaborato per molti anni con il quotidiano “Avvenire”, così come con il mensile “Rivista del Cinematografo” della Fondazione Ente dello Spettacolo nonché per Radio Vaticana.

“Luca Pellegrini è uscito di scena in punta di piedi, lavorando fino all’ultimo sempre con garbo e professionalità”, dichiara al Sir Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film Cei. “Giornalista acuto e affidabile – rimarca Giraldi –, Luca è stato sempre disponibile all’ascolto e all’incontro, con un’attenzione al cinema più spiccatamente spirituale e a quello che toccava i temi del dialogo interculturale e interreligioso”.

Nella sua lunga carriera, Pellegrini ha collaborato per molti anni alla selezione delle opere per la Settimana internazionale della critica (Sic) della Mostra del Cinema della Biennale di Venezia, così come alla nascita del Tertio Millennio Film Fest della Fondazione Ente dello Spettacolo alla fine degli anni Novanta.

“Animato da grande curiosità e vivacità intellettuale – ricorda ancora Giraldi – i suoi interessi oltre al cinema si estendevano anche alla musica e all’Opera lirica, settore in cui aveva curato molte pubblicazioni. Un collega gentile e preparato, con cui la Commissione nazionale valutazione film Cei ha condiviso molti e proficui momenti di incontro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo